The winner is…

Nonostante il caldo e gli incendi boschivi, questa lunga estate continua a regalarci notizie memorabili che inscenano una gara e tessono un canovaccio comico da sole, senza neanche il bisogno di un Crozza, Benigni o di un Grillo che ne facciano un pezzo comico. Partiamo dal principe del lusso-trash, Gianluca Vacchi, che viene beccato dalla sua banca a non restituire alcuni prestiti e al quale vengono pignorati beni mobili e immobili. Facile l’ironia, il principe del lusso in stile Miami, un americano in salsa padana, che ha sempre ostentato agi e lussi, e tutto quanto sia invidiabile dal popolino, diventa facile preda del web. Ma dura poco, bastano 5 secondi. Ebbene si, solo 5 secondi, quelli della durata del video di Gue Pequeno che inavvertitamente lascia acceso il cellulare per una diretta Instagram, nella quale si destreggia in un riuscito esercizio di autoerotismo.

Il Gue Rapper nazionale diventa immediatamente “Gue Segheno”, trasferendosi al centro dell’arena e accogliendo tanti insulti quanti complimenti. Ma, nonstante l’affetto dei fans, la gaffe a livello mondiale è servita. Ma c’è anche qualcuno che ha fatto di peggio, oscurando le gaffe di Vacchi e del novello Seghegno. Il vincitore, almeno questa settimana sembra essere la ONG “Defend Europe”, che sta usando un natante nel mediterraneo per fermare le ONG che salvano i migranti provenienti dalla Libia. Il fatto che esista questa Defend Europe è già divertente, ovviamente non è divertente che abbia la sua idea politica sul fenomeno migratorio, ma che la vada a esprimere in mare, perché figurati se i trafficanti di uomini libici stanno a calcolare un peschereccio con uno striscione dove si scrive “è illegale entrare” geniale, allora le associazioni antimafia avrebbero dovuto andare da Totò Riina, o mandargli un messaggio via web dicendogli “antonio, ciò che fai è ingiusto e illegale”, U curtu si sarebbe fermato sicuramente. Insomma la cosa è già divertente da se, pensare ad una ONG che mentre quelli di Greenpeace salgono su un ponte a srotolare lo striscione contro il carbone, loro si mettono con le forbicine a tagliarglielo, o andare in un ospedale di Emergency e mentre stanno operando qualcuno, entrano in sala operatoria a dire “fermi tutti, quello è un terrorista!”, ma la notizia divertente non è questa, è che la nave della ONG contro le ONG è finita in panne, ed è stata soccorsa, come codice marinaro, da una ONG. Insomma l’onore di Vacchi e Gue Seghegno sono salvi, grazie a Defend Europe, che vince su tutti, a meno che non si scopra che Kim Jong-Un non abbia avuto una storia d’amore con Ivanka Trump.

www.ilgattoquotidiano.info

Post Recenti
Tags:

© 2023 by The Artifact. Proudly created with Wix.com