Ho Sognato D'Alema

Un incubo: stanotte ho sognato D'Alema tutta la notte.

Ero a cena con lui,

era nel frigorifero era morto e io occultavo il suo cadavere,

eravamo sull'aereo insieme,

eravamo in spiaggia e si pigliava tutta l'ombra dell'ombrellone,

eravamo a Washington alla Banca Mondiale e mi arrestavano perché lo avevo fatto entrare,

eravamo all'autogrill e cercava di vendermi fantasmini grigi a 3 euro al paio,

ero al casello e voleva un passaggio per Roma,

eravamo nel negozio Beretta e lui era al banco che mi consigliava l'acquisto di una Carabina avveniristica,

era dentro una armatura di Iron Man 3, che cercava di salvare il mondo da un finto Bin Laden.

era la Guzzanti ma a un certo punto si toglie le mutande e scopro nel modo peggiore che non era la Guzzanti, diavolo d'un pugliese...

era la talpa che mangia le carote nell'orto di Marsha in Marsha e l'Orso,

era diventato consigliere di Putin, me lo confessa dentro una cabina telefonica, "sai caro, da figlio di Putin sono diventato consigliere di Putin" ridendo sotto i baffi per la auto-battuta.

Ero al cinema e al botteghino mi dicono "i posti ci sono ma sono solo a fianco a D'Alema"

Certe serate, quando si decide di resuscitare chi per anni non c'è stato più, conviene spegnere la tv e restare davanti al frigorifero...

Post Recenti
Tags:

© 2023 by The Artifact. Proudly created with Wix.com