Salerno - 3 Luglio 2015 / 3 Luglio 2016 Un percorso lungo un anno...

Venerdì 3 Luglio 2015 parte il percorso di avvicinamento alle Comunali.

Gli incontri di Luglio 2015 furono 3 incontri preparatori e venne saltato il mese di Agosto. Nel frattempo, dal secondo incontro in poi, venne chiesta ai partecipanti la disponibilità a partecipare alla lista in qualità di consigliere comunale.

Ad Agosto, durante la pausa estiva, è stata aperta una mail dove sono state raccolte le iscrizioni di chiunque volesse dare la disponibilità alla candidatura ed avesse i requisiti previsti dal Blog di Grillo.

Le disponibilità alla candidatura al consiglio comunale sono state raccolte fino al 30 settembre 2015.

Intanto da Settembre sono partiti n 10 gruppi tematici di lavoro che hanno coinvolto, oltre che l’assemblea, una ottantina di cittadini salernitani.

Al 30 settembre 2015 le disponibilità per la candidatura al consiglio comunale sono arrivate a 92.

Dopo le discussioni relative al programma per #salerno2016, si è discusso di modalità e criteri che potessero selezionare questi 92 profili al fine di arrivare ai 33 candidati.

Si è deciso di concedere ad ognun candidato 8 minuti di presentazione, per farsi conoscere e per conoscere meglio il mondo stesso del movimento 5 stelle salernitano. 57 disponibili alla candidatura hanno partecipato a questa presentazione. Gli altri sono stati esclusi o si sono ritirati.

Dopo ampie discussioni sul metodo da adottare, si è deciso di procedere con una giornata di votazione interna, che consentisse di ridurre i candidati da 57 a 33.

Il 15 Novembre 299 persone hanno votato i 33 definitivi candidati, 32 candidati al consiglio comunale + un candidato sindaco del M5S. Il “Portavoce”

I risultati hanno espresso i 33 nomi: Dante Santoro, Agosto Oreste, Buonadonna Giuseppe, Cioffi Carla, Vernieri Nicola, Basso Alberto, Lauria Massimo, Nisivoccia Anna, Capone Mario, Viviano Rosaria, Virtuoso Francesco, Provenza Nicola, Campanile Arturo, Severino Francesca, D’Anna Renato, Frezza Francesca, Alfinito Alberto, Petrone Antonio, Laurino Emanuele, Sabato Rosa, Borrasi Antonio, Paolucci Fabio, D’Urso Rosa, Franco Elena Sabrina, Tozzi Bruno, Di Pasquale Francesco, Plaitano Vincenza, Somma Elettra, Lombardi Roberto, Coppola Vincenzo, De Santis Matteo, Grieco Massimo.

Tra i non selezionati ci sono (in ordine di classifica): Viscido Giovanni, Tesone Michele, Tramparulo Davide, Russolillo Claudio, Cafiero Rosa, Portanova Massimo, De Meo Tiziana, Furno Mario, Mazza Emanuele, Ferrigno Gaetano, Moscariello Alberto, Giannattasio Emiliano, Arzano Mario, De Simone Maria, Tessitore Emiliano, Gasparro Gabriele, Sica Gianluca, Simone Antonio, Vuocolo Beniamino, Terranova Antonio, Grieco Guglielmo, Oliva Massimo, Sabetta Federico, Sebastiano Adriano, Torraco Giuseppe.

Si è valutata l’opportunità di svolgere delle riunioni tra i 33 candidati m5s in un momento separato a quello dell’assemblea per conoscersi personalmente e per cercare di autoregolamentare il percorso da seguire.

Successivamente a questa votazione D’Anna Renato, Borrasi Antonio, Sabato Rosa, Tozzi Bruno, Franco Elena Sabrina hanno ritirato la loro disponibilità a candidarsi al consiglio comunale di Salerno.

I candidati riunitisi separatamente hanno comunicato all’assemblea la disponibilità di 6 candidati a ricoprire la carica di Sindaco di Salerno, Agosto, Buonadonna, Cafiero, Provenza, Santoro, Virtuoso, disponibilità che da 6 è passata a 4 grazie allo spontaneo ritiro di 2 candidati, Buonadonna e Virtuoso.

Dopo ampie discussioni in materia il 22 e 24 Gennaio 2016 si è tenuta la graticola tra i 4 candidati disponibili alla carica di Sindaco.

Il martedì successivo a causa dell’introduzione di una regola nazionale per le liste che interessano i capoluoghi di regione e provincia, viene escluso dalla lista e dalla gara per la carica di sindaco Dante Santoro, insieme a Russolillo e Mazza (che comunque non avevano raggiunto la posizione utile per accedere alla lista).

Venerdì 29 Gennaio viene deciso in assemblea, al fine di determinare la carica di sindaco, una votazione tra Agosto Oreste e Provenza Nicola. Viene esclusa dalla votazione dall’ assemblea Rosa Cafiero. Nella stessa riunione viene scelta dall’ assemblea la base votante per il voto del 7 febbraio.

Il 7 Febbraio il Voto tra Oreste Agosto e Nicola Provenza vede la vittoria di Oreste Agosto per 19 voti. Tuttavia il voto viene contestato e si inizia una diatriba sulla regolarità del voto che in sostanza porta ad un ritiro da parte di molti candidati eletti nella votazione del 15 Novembre che costringe il candidato vincitore dell’election day del 7 febbraio in una situazione di stallo.

Rinunciano pubblicamente alla candidatura: Vernieri Nicola, Basso Alberto, Lauria Massimo, Virtuoso Francesco, Provenza Nicola, Severino Francesca, Frezza Francesca, Petrone Antonio, Laurino Emanuele, Paolucci Fabio, Di Pasquale Francesco, Plaitano Vincenza, Lombardi Roberto, Coppola Vincenzo, De Santis Matteo, Grieco Massimo.

Il blog di grillo alla fine del Post del 7 marzo “Passaparola: Con il gioco d'azzardo lo Stato ti droga” inserisce questa nota:

”PS: Sono in corso le certificazioni delle liste del MoVimento 5 Stelle. Chi vuole presentarsi nei comuni italiani al voto nel 2016 dovrà inviare la propria lista seguendo la procedura di certificazione entro il 10 aprile. Per i capoluoghi di provincia da oggi non verranno più accettate liste ulteriori o alternative a quelle già presentate dovendo procedere all'ufficializzazione e certificazione delle liste depositate.”

L’8 Marzo Oreste Agosto, scrive sulla sua pagina quanto segue:

“Ieri, tenendo conto anche del “PS” comunicato dal Blog di Beppe Grillo, ho inviato a Milano il plico contenente tutti i documenti relativi alla certificazione della lista M5S Salerno. Attendiamo la certificazione dal blog. Per ora questo è l’elenco dei candidati (22+1)

1) Giuseppe Buonadonna 2) Carla Cioffi 3) Mario Capone 4) Maria Rosaria Viviano 5) Arturo Campanile 6) Alberto Alfinito 7) Rosa D'Urso 8) Elettra Somma 9) Rosa Cafiero 10) Giovanni Viscido 11) Davide Tramparulo 12) Massimo Portanova 13) Carmelo detto Emiliano Giannattasio 14) Antonio Simone 15) Antonio Terranova 16) Federico Sabetta 17) Adriano Sebastiano 18) Vincenza De Vita 19) Rita Peluso 20) Luigi Magliano 21) Maria Luisa Placanica 22) Giovanni Maietta

Nel frattempo (entro la succitata data del 10 aprile citata dal blog) organi di stampa (il mattino ed salerno) riportano che Nicola Provenza avrebbe inviato al blog una sua lista da certificare, notizia confermata il giorno dopo a mezzo stampa dal diretto interessato, che conferma. (edit) Il 21 Aprile, (ben dopo la data del 18 marzo, dove è uscito il post di cui parleremo dopo) Nicola Provenza terrà una conferenza stampa dove ha reso pubblica la composizione della lista che ha spedito al Blog di Grillo. Nicola Provenza, Alberto Basso, Vincenzo Coppola, Tiziana De Meo, Francesco di Pasquale, Gaetano Ferrigno, Elena Sabrina Franco, Francesca Frezza, Mario Furno, Gabriele Gasparro, Rosaria Greco, Massimo Grieco, Massimo Lauria, Emanuele Laurino, Roberto Lombardi, Anna Nisivoccia, Fabio Paolucci, Mariagrazia Pastore, Antonio Petrone, Vincenza Plaitano, Francesca Severino, Emiliano Tessitore, Francesco Virtuoso, Nicola Vernieri, Beniamino Vuocolo.

Fatto Sta che il 18 Marzo viene comunicato dal blog di Grillo Il Seguente Post, "i candidati sindaci del m5s nei capoluoghi" che di fatto “esautora” la lista di Agosto e quella di Provenza, in quanto, ritira il simbolo a Salerno e in altri capoluoghi per questa competizione (edit: in rosso, e tra parentesi i risultati elettorali di giugno, per ogni comune, dopo i ballottaggi):

“Ad oggi sono state certificate le liste del MoVimento 5 Stelle in sedici capoluoghi di provincia. Di seguito le città e il nome del rispettivo candidato sindaco.

Benevento: Marianna Farese (Vittoria CDX Ballottaggio, Eletti M5S=1) Bologna: Massimo Bugani (Vittoria PD Ballottaggio, Eletti M5S=3) Bolzano: Caterina Pifano (Vittoria CDX, Eletti M5S=5) Cagliari: Maria Antonietta Martinez (Vittoria PD, Eletti M5S=1) Carbonia: Paola Massidda (Vittoria M5S) Cosenza: Gustavo Coscarelli (Vittoria CDX, Eletti M5S=0) Crotone: Ilario Sorgiovanni (Vittoria Civico, Eletti M5S=1) Grosseto: Giacomo Gori (Vittoria CDX, Eletti M5S=3) Napoli: Matteo Brambilla (Vittoria SX, Eletti M5S=2) Novara: Cristina Macarro (Vittoria CDX, Eletti M5S=2) Olbia: Maria Teresa Piccinnu (Vittoria CDX, Eletti M5S=1) Pordenone: Samuele Stefanoni (Vittoria CDX, Eletti M5S=3) Roma: Virginia Raggi (Vittoria M5S) Savona: Salvatore Diaspro (Vittoria CDX, M5S=3) Torino: Chiara Appendino (Vittoria M5S) Trieste: Paolo Menis (Vittoria CDX, M5S=5)

Le liste di Milano (vittoria CDX, M5S=2), Varese (vittoria PD, M5s non ha presentato la lista) sono in fase di certificazione. Il MoVimento 5 Stelle non si presenterà a Caserta, Latina, Ravenna, Rimini e Salerno.”

Dai risultati elettorali si evince che il m5s ha eletto per ogni comune capoluogo nel quale ha presentato una lista, escludendo naturalmente i 3 capoluoghi che hanno vinto, n 2,28 consiglieri in media, ogni comune capoluogo ha avuto un consigliere eletto, tranne Cosenza.

Prima di tirare le somme su questa esperienza, torniamo per un attimo a coloro i quali si sono candidati in questo percorso, cerchiamo di completare il quadro, in modo che tutti possano trarne le conclusioni che vogliono. Inutile aggiungere che ognuno può seguire il suo percorso, anche al di fuori del m5s, ma per esigenza di trasparenza, che contraddistingue il movimento 5 stelle, è d’obbligo farne l’elenco, va da se che ognuno è libero di fare quello che gli pare, e per quanto mi riguarda, “chi partecipa, vince sempre”.

Dante Santoro, come scritto prima, presenta una coalizione di liste, prende 4769 voti alla carica di sindaco, mentre le sue tre liste prendono 3282 voti. Santoro viene eletto consigliere comunale.

Candidato Sindaco Antonio Cammarota: Antonio Borrasi 53

Candidato Sindaco Roberto Celano: Guglielmo Grieco 54

Candidato Sindaco Dante Santoro: Rosa Cafiero 37, Francesca Fezza 85, Francesco Di Pasquale 45, Nicola Vernieri 122 (dai 33 prescelti) Gianluca Sica 8, Gaetano Ferrigno 71, Gabriele Gasparro 25 (dai 54 che erano in votazione)“ Candidato Sindaco Giampaolo Lambiase: Rosa Sabato 46

Con questo Post speriamo di mettere la parola fine a questa storia, lasciando, naturalmente una ferita ancora aperta.

Intanto nelle città capoluogo dove non si è presentato il simbolo, abbiamo avuto i seguenti risultati, il PD ha vinto in 4 comuni e PBC (Per il Bene Comune ha vinto a Latina).

Caserta=Ballottaggio, primo coalizione PD, la coalizione seconda ha il 19,54%, Vittoria PD

Ravenna=Ballottaggio, primo coalizione PD, La seconda coalizione prende il 27,97% Vittoria PD

Latina= Ballottaggio tra Fratelli d’Italia e salviniani vs un civico, PD e Pdl Fuori, in una competizione con 11 coalizioni, Vittoria PBC.

Rimini=Vittoria PD Primo Turno

Salerno= Vittoria PD Primo Turno

cercando di interpolare i voti ottenuti nei vario capoluoghi, mi pare di potere dire che sicuramente la scelta di non partecipare, fatta dal blog alla luce anche di tutti questi avvenimenti, penso che sicuramente avremmo preso un sindaco, e 4 consiglieri comunali.

Grazie per avere seguito fino a questo punto,

Davide Gatto

(ps: i voti di preferenza per Salerno sono quelli registrati al primo conteggio, sono in corso i riconteggi).

(pps: ripeto per la terza volta questa è la versione dei fatti così come si sono succeduti, tuttavia pubblicherò eventuali note chiose o commenti di seguito a questo post.)

Post Recenti
Tags:

© 2023 by The Artifact. Proudly created with Wix.com