Napolitudine - Luciano de Crescenzo Alessandro Siani

May 1, 2019

 

Nel 1975 Nasce Alessandro Siani, nel 1977, quando Siani aveva 2 anni, nasce il libro “Così Parlò Bellavista”, uno scritto senza tempo che resta uno dei manifesti della Napoletanità. L'incontro, diventato un divertente Libro, tra Alessandro e Luciano, non poteva non chiamarsi “Napolitudine”. Dunque due grandi personaggi della Napoli contemporanea si incontrano. Benvenuti al Sud e Così Parlò Bellavista hanno punti in comune. Innanzitutto la grande storia tra Napoli e Milano. Entrambe i Film parlano di un milanese che viene A Napoli. Entrambe i film hanno avuto tanto di quel successo da produrre dei sequel e da essere dei Blockbuster per la famiglia. Oggi “Così parlò Bellavista” diventa anche un lavoro per il teatro, lavoro per Siani e per tutti gli attori giovani che in futuro vorranno rappresentarlo. Il Libro ci narra, con il massimo del divertimento, di un “Benvenuto Bellavista”.

 

Forse qualcuno potrà pensare che il libro narra la storia di uno scontro generazionale, la Napoli di oggi, di Siani, contro la Napoli registrata dal giovane Luciano de Crescenzo, le cose vanno tutte verso un altra direzione. L'intesa tra i due scrittori è immediata. In verità, sembra quasi che questi artisti abbiano colto la stessa essenza dalla città capoluogo della Campania. Sembra di leggere la celebrazione di due persone che si incontrano per la prima volta nei confronti di un amico che hanno conosciuto in momenti diversi, ma del quale hanno avuto la stessa impressione. Ottima.

Il Libro, dalla lettura veloce e divertente è un documento unico, che “mette a verbale” questo incontro l'ennesimo riguardante due personaggi di una città con “mille colori” che non smette mai di essere una inesauribile fonte di produttività artistica.

 

Il messaggio più bello di questo libro è la sensazione che la creatività, la passione per l'Arte e, in ultimo la produzione artistica napoletana, non moriranno mai. Una città che , nei secoli è una fonte inesauribile di creazione artistica, e quindi, di umanità.

 

 

Please reload

Post Recenti
Please reload

Tags: